Negli ultimi anni, il mercato dei cloni pullula di iPhone contraffatti: smartphone che replicano il design di quelli originali, con tanto di versioni Android camuffate da launcher e temi ad-hoc per fargli assomigliare in tutto e per tutto a veri iPhone con iOs.

Ovviamente le differenze a un occhio attento, sopratutto a chi ha già avuto in passato un iPhone, si notano. Dal menu impostazioni e dalla poca cura dei dettagli in primis. Apple ha infatti una cura del design e dell’imballaggio maniacale: livelli irraggiungibili dai cloni asiatici. Ma chi non conosce bene il mondo iPhone ed è poco avvezzo alla tecnologia, rischia di sborsare centinaia di euro per poi ritrovarsi in mano a sua insaputa uno smartphone scadente che nulla ha che vedere con un vero iPhone.

Ma come si può acquistare con serenità senza la paura di incorrere nel clone? In genere l’acquisto in store fisici e online da e-commerce conosciuti è esente da questo pericolo. Il pericolo si annida nella quasi totalità dei casi nella vendita tra privati sui siti d’annuncio come eBay, Subito e kijiji. Il primo offre la protezione acquirenti PayPal con cui si può stare abbastanza tranquilli (assicuratevi però di pagare solo con PayPal). Subito e kijiji non godono degli stessi privilegi offerti da eBay, anche se a onor del vero kijiji dispone della protezione acquirenti PayPal fino a €120, cifra che comunque è irrisoria rispetto al prezzo di un iPhone o un clone spacciato per tale.

Come tutelarsi quindi nella vendita tra privato sui siti d’annuncio per non acquistare cloni? Innanzitutto verifica la disponibilità del venditore per lo scambio a mano: se è disponibile a incontrarti di persona per la consegna del prodotto è già un buon segno. Ovviamente il truffatore di turno preferisce rimanere anonimo (o non metterci la faccia) e spedirti il prodotto tramite corriere. Ma non sempre è così. Molte volte capita di concludere buoni affari in totale sicurezza anche a distanza.

Se ti sei accordato con il venditore per uno scambio a mano, la prima cosa che dovresti fare è confrontare l’iPhone del venditore con un altro iPhone in tuo possesso (se ce l’hai) per verificare le differenze nel design. Se si tratta di clone è del tutto impossibile che sia identico all’originale. Delle differenze, anche piccole, ci saranno di sicuro. Verifica quindi con attenzione e senza fretta.

Se il venditore ti permette l’accensione dell’iPhone, naviga subito tra le varie app e le impostazioni. Se noti qualcosa che non va, come traduzioni delle varie voci del menu in un italiano maccheronico e alcune voci lasciate in inglese o peggio ancora in cinese, sei difronte a un clone.

Un altro indizio lo puoi trovare nell’imballaggio e negli accessori inclusi, come caricabatterie e cuffie. Guarda un video unboxing su YouTube o confronta il tutto con la confezione dell’iPhone in tuo possesso.

Una verifica che ti permette di andare al di là di ogni dubbio sull’originalità di un iPhone è la verifica del seriale tramite il sito Apple. La sezione del sito Apple in questione permette di verificare la garanzia di qualsiasi prodotto della mela tramite il suo numero di serie e quindi ci consente di capire se un prodotto è originale o meno. Perché il numero di serie è univoco per ogni esemplare che esce dal produttore. Il clone non può avere un numero di serie valido e riconosciuto dal sito.

Per una maggiore sicurezza, ricordati di verificare la coincidenza del seriale indicato sulla scatola con quello del dispositivo in esso contenuta. La verifica del seriale è un metodo infallibile per acquistare in serenità un prodotto Apple da privati. Se il seriale inserito non risulta valido, con tutta probabilità si tratta di un clone.

Se hai deciso per la spedizione tramite corriere, fatti inviare le foto della scatola con il numero di serie bene in vista e con accanto qualcosa che renda univoca quella foto, come ad esempio un bigliettino scritto dal venditore con sopra il tuo numero di telefono. Ciò ti assicura che la foto è reale e non è stata presa da qualche parte su internet. Se possibile, ricordati anche qui di verificare la coincidenza del seriale con il prodotto, facendoti inviare anche una foto di quest’ultimo con il seriale chiaramente visibile.

Ovviamente, tutto ciò che abbiamo scritto non è valido solo per iPhone ma per qualsiasi altro prodotto Apple. Vero è infatti che gli iPhone sono i prodotti Apple contraffatti più in voga, ma è anche vero che non mancano molti altri prodotto della mela.

Verificata la correttezza del seriale, l’eventuale garanzia e, nel caso dello scambio a mano, l’assenza di anomalie nel software o nel design. Fatto tutto ciò puoi concludere l’acquisto del prodotto. Stanne certo… è originale!

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi qui il tuo nome