Samsung e Chili insieme per i contenuti 8K.

Fino a pochi anni fa il 4K era vissuto come una novità assoluta nel settore audiovisivo. Ma si sa, la tecnologia fa passi da gigante in pochissimo tempo e non è raro che in pochi anni si passa da una tecnologia nuova a un’altra ancora più nuova.

La tecnologia 8K, pur non essendo una realtà quotidiana vissuta nei salotti di casa e rappresentando il futuro, è più attuale di quanto si pensi ed è già al centro dell’attenzione di molti produttori e servizi di streaming, tra cui Samsung e Chili.

Samsung, che per prima ha introdotto la tecnologia 8K nel 2018, collabora con Chili, servizio on-demand con un ampio catalogo di film e serie TV, per abilitare il primo servizio di streaming per contenuti 8K sui TV Samsung QLED 8K, segnando così l’ennesimo traguardo da pioniera del settore.

Quella con Chili è una collaborazione che, fin dal principio, ha portato valore aggiunto alla tecnologia Samsung dando la possibilità esclusiva ai possessori di QLED 8K di vedere alcuni contenuti nativi in 8K. Chili, dall’introduzione del primo modello TV 8K, ha lavorato insieme a Samsung nello sviluppo del software necessario alla piena fruizione dei contenuti 8K in streaming.

L’8K è sempre più percepita come una tecnologia premium e Samsung lavora costantemente, sin dal lancio della propria gamma di televisori 8K un anno fa, per accreditarsi come nuovo punto di riferimento per i consumatori ai quali offrire la migliore esperienza visiva. In quest’ottica, l’azienda coreana sta effettuando continui investimenti nello sviluppo e nel progressivo miglioramento dei propri dispositivi e in particolare nella tecnologia proprietaria 8K AI Upscaling, che consente l’ottimizzazione dei contenuti allo standard 8K partendo da qualsiasi altra risoluzione nativa grazie a un algoritmo di intelligenza artificiale. A livello di contenuti, oltre a lavorare sull’abilitazione di servizi streaming in 8K, Samsung sta anche supportando l’effettiva produzione di contenuti nativi, come è stato fatto con la realizzazione della serie di documentari “Unveiled” che raccontano una Milano nascosta.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Scrivi qui il tuo nome